h1

A Page of History ?)

2008 Set 12

Ci è andata bene, perché quei talebani sotto Ginevra hanno fallito il loro attentato!

Se fossero riusciti a far scomparire le banche svizzere nel loro buco nero, tutti avrebbero incolpato i fondamentalisti del software libero.

Non avremmo potuto appellarci a niente: gente come M$, Oracle, IBM, SUN, Progress… avrebbero detto  di aver provato in tutti i modi a far desistere gli scienziati del Cern, ma loro niente… più testardi dei fisici ci sono solo gli informatici, e pare che rintanati sotto Ginevra ce ne siano tanti (a complottare).


Ogni volta che provavano a dargli qualche consiglio per andare sulla buona strada del software closed, loro (se erano di buon umore) rispondevano minacciosi  “non mi offri garanzie, io devo progettare e analizzare per almeno 20 anni, tu potresti fallire da un momento all’altro!”.
Di fronte a certe risposte cosa vuoi farci? Ti gratti e pensi a spostare i tuoi soldi da Ginevra.

Intel (e non solo) aveva dato al Cern le macchine più potenti che aveva, il meglio della tecnologia per riuscire a farci girare il software proprietario che volevano, ma loro niente: non era mai veloce, corretto, flessibile, multipiattarforma, manutenibile quanto quello open source.

Scrivo per farvi un appello: rinnegate tutto!
Facciamo ancora in tempo, perchè loro ci riproveranno… se qui pazzi con la sindrome di Peter Pan che lanciano particelle come biglie lungo una pista circolare riescono a ricreare il big-bang, la storia se la prenderà con i fondamentalisti del software libero.
Cominciamo a cancellare con 10^google (senza ©) sovrascritture random le prove del nostro sostegno ai terroristi del l’OS.

Non basterà cancellare anche il vostro linux per passare a un altro unix proprietario o addirittura allo SCO (m$unix) che avete conservato nel cassetto perchè prevedevate una catastrofe del genere.

Non vi salverete lo stesso! Già al prompt potranno ricondurvi ai terroristi del Cern.
Quando comparirà: root# sarete fregati!

Già, tutta colpa sua, di ROOT.

Non potevano dargli un altro nome?
Non sapete di cosa si tratta?

Ma che razza di complottisti siete!?

ROOT è il nonplusultra dei framework monolitici (ma nemmeno poi tanto e sempre di meno), superperformanti che ci siano :)
http://en.wikipedia.org/wiki/ROOT

Le sue caratteristiche sono tante, si va da una shell che interpreta e compila c++ a un db ad altissime prestazioni (compressione automatica dei dati,etc.) che gestisce anche il versioning degli oggetti memorizzati e a tutto quanto uno sviluppatore può sognare.
Gli sviluppatori hanno dato l’arma definitiva in mano quei pazzi del Cern.

apitighettate (mkdir /tmp/da_cancellare_assolutamente /tmp/new_mp; mount -t aufs -o dirs=/tmp/da_cancellare_assolutamente:/=ro none /tmp/new_mp; cd /tmp/new_mp; chroot #vado a memoria ma sicuramente è sbagliato perchè sono perfido :).

Se ancora i giornali e le tv non vi hanno accusato non dovete sentirvi salvi! (io con l’open-source non ho mai voluto avere niente a che fare, mi avete costretto e ne ho le prove).

Si stà solo aspettando di vedere quale risultato ci sarà:

  • se verrà scoperto qualcosa di buono, sarà stato merito di quel computer regalato, di quel ricercatore che nel suo pc usava windows, di quello che teneva la sua rubrica su un cluster Oracle o SqlServer;
  • se qualcosa andrà male, quelli del software closed indicheranno subito i colpevoli ai giornalisti.

Sono stati tanto sprovveduti da aver messo su internet anche i video che documentano il complotto.

ilkosta

2 commenti

  1. Rotfl!



Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: